Cultura energetica

Già nel 2009, in occasione dell’ inaugurazione della Natural Philosophy, IPL aveva mostrato il proprio impegno ad operare nel pieno rispetto per l’ambiente circostante, convinta che la salvaguardia di quest’ultimo fosse non solo un dovere etico verso le generazioni future ma anche un’importante risorsa sulla quale puntare. A riprova della giusta direzione intrapresa dall’azienda quasi dieci anni fa, nel 2016 è stato effettuato un Audit energetico completo, al fine di ottenere una fotografia più dettagliata possibile dei consumi e conseguentemente identificare e definire le priorità delle operazioni efficientanti volte alla rimodulazione degli stessi. Nei due anni successivi IPL ha provveduto ad installare strumenti di monitoraggio del consumo elettrico che, collegati in rete, consentono di rilevare le aree a maggior consumo energetico nell’ambito dei servizi di stabilimento e della produzione. Dai dati statistici pubblicati da Confartigianato, è emerso infatti che uno dei primi svantaggi competitivi delle industrie italiane sia costituito proprio dall’elevato costo sostenuto per l’energia(si parla di +31% annuo rispetto alla media UE).

All’interno del programma volto all’ottimizzazione dei consumi, IPL ha inoltre operato su due fronti: dapprima con la gestione e riduzione dell’illuminazione superflua degli ambienti sia interni che esterni e successivamente attraverso l’operazione di Relamping LED  nei reparti produttivi. Ultime ma non meno importanti, in linea con il programma eco-friendly di IPL, le operazioni di efficientamento dell’impiego del GPL e del sistema di refrigerazione delle acque industriali, attraverso tecnologie a maggior risparmio energetico.

L’azienda prosegue così il suo percorso di sostenibilità e consapevolezza che il rispetto dell’ambiente comincia dal risparmio energetico